Categoria: 0. Prologo. Il Trentino che ci sfugge fra le dita

A proposito di solitudine…

di Simone Casalini

A proposito di solitudine, ricorda Alessandro Pandolfi nel manuale intitolato “Nel pensiero politico moderno” (Manifestolibri, poi ristampato da Ombrecorte con l’endiadi “Ordine e mutazione”) come tale condizione abbia accomunato diversi pensatori politici. “Sulla scorta di un’intuizione di Althusser – scrive Pandolfi – la categoria interpretativa della solitudine, da intendersi al di fuori di qualsiasi accezione esistenzialistica o psicologica, permette di sottrarre lo statuto del pensiero politico agli schemi riduzionistici e ad un’inesistente autonomia dello spirito”.

Si ragiona per singoli comparti. Manca la dimensione utopica | Incontro con Alberto Winterle

N 46° 4′ 15.738” E 11° 7′ 29.298” – Trento, via del Suffragio

*Dove? – studio weber+winterle architetti, Trento

*Chi e cosa? – Alberto Winterle è professionista e, prima, persona di grande sensibilità. Abbiamo avuto il piacere di conoscerlo attraverso alcuni suoi interventi e riflessioni (da Presidente dell’Ordine degli Architetti e non), per sue attività (di progettazione o di approfondimento, come il prezioso Turris Babel – rivista della fondazione Architettura Alto Adige – o il lavoro condotto con l’associazione Architetti Arco Alpino) e per una generale attenzione ai temi delle trasformazioni urbanistiche in città.

Andata e ritorno, cercando la comunità | Incontro con Nicola Sordo

N 46° 8′ 29.073” – E 11° 39′ 42.132” | Castello Tesino

*Dove? – Nel cuore della valle del Tesino, a Castello Tesino.

*Chi? – Nicola Sordo, consigliere comunale. Anni fa ho conosciuto Nicola nascosto sotto una molteplicità di maschere. Clown, attore poliedrico, comico. In ognuna di queste sue interpretazioni ho sempre trovato in lui una sensibilità particolarissima, praticata nelle relazioni con il pubblico e con chiunque lo circondasse.