Lo scarto di pensiero fra curiosità e meraviglia
Viaggio nella solitudine della politica

Sifr, fra il “non più” e il “non ancora”


Quello che viviamo è un tempo lacerato fra il “non più” e il “non ancora”. Una storia si è chiusa, ma incombe come passato che non passa, nei suoi passaggi non elaborati come nelle sue categorie di pensiero che fatichiamo a scrollarci di dosso. Ed un tempo nuovo, nel senso di inedito, stenta a prendere corpo in una transizione tanto lunga quanto opaca, segnata dai tratti più inquietanti dell'ideologia uscita vincente (almeno apparentemente) dalla sfida novecentesca. continua

L'editoriale


Appunti per chi si occupa di sviluppo locale

di Franco Mario Bisaccia Arminio

1.

Vivere nel luogo in cui sei nato, nella casa in cui sei nato, è una cosa rischiosa. È come giocare in fondo al pozzo. Si nasce per uscire, per vagare nel mondo. Il paese ti porta alla ripetizione. In paese è facile essere infelici. I progetti di sviluppo locale devono tenere conto di questo fatto: non li possono fare da soli i rimanenti, perché in paese non c’è progetto,


Intorno al viaggio


Da dentro. Il diario dell’itinerario romano del “Viaggio nella solitudine della politica”

di Michele Nardelli

Si è concluso da qualche giorno l’itinerario romano del “Viaggio nella solitudine della politica”. Trovo finalmente il tempo per scriverne qualche pagina di impressioni a caldo nel mio diario, in attesa di predisporne il racconto per il blog www.zerosif.eu. Diario che condivido con Antonio Colangelo, come ogni istante di questo tour attraverso Roma.
Un itinerario intenso ma soprattutto sorprendente. Perché dopo anni di frequentazione superficiale (ora lo capisco) di questa città (eppure ci sono vissuto in un’altra vita per cinque anni) comincio a comprenderne la complessità,


Itinerari


»